Avendita di Cascia – Aggiornamenti

Comunicazione ricevuta in data 13/01/2018 da Massimo Pietrangeli di Avendita di Cascia e la comunità

NOTA SULLE ATTIVITA’ AD AVENDITA DI CASCIA

Il 24 agosto e il 30 ottobre 2016, sono date che non si cancelleranno
più dalla nostra mente, poichè il terremoto non solo distrugge la tua
casa,l a tua chiesa, la tua scuola il tuo centro sociale, ma ti toglie il sonno
insieme ad ogni certezza; ti trovi improvvisamente in pigiama fuori casa,
quella casa che avrebbe dovuto proteggerti, e, che racchiude tanti
ricordi, ti destabilizza e non riesci piu a trovare un equilibrio per andare
avanti. Le prime notti passate in macchina, poi in tende collettive,
container ed infine nelle soluzioni abitative emergenziali (SAE).
Il nostro è un piccolo paese nel Comune di Cascia, piccolo ma con tante
cose da fare : il presepe vivente, la Pasquarella, e tante altre cose legate
alla tradizione; la nostra Comunità era solita ritrovarsi per passare
l’estate e la maggior parte dell’inverno in una struttura che a noi è molto
cara che chiamiamo “Capannone”. Costruzione iniziata dai nostri padri e
mantenuta e migliorata da tutti noi negli anni. Il terremoto ci ha tolto
anche quello ed è veramente triste perchè non abbiamo più un posto
dove ritrovarci. La cosa positiva di tutto cio’ è che non siamo stati mai
lasciati soli, la solidarietà di tanta gente ci ha fatto ricominciare a vivere e
con donazioni concrete come quella ricevuta dall’associazione Muri Sicuri
siamo riusciti a risistemare ad esempio degli strumenti che ci hanno
permesso di tornare a suonare, per la Pasquarella, abbiamo potuto
inoltre acquistare attrezzature per il Presepe vivente, che quest’anno
siamo tornati di nuovo a realizzare, anche grazie ai fondi disponibili, ed è
arrivato alla sua XIII edizione. Stiamo inoltre progettando di realizzare,
con il residuo dei fondi disponibili, una struttura in legno dove i bambini
potranno giocare, da subito, in attesa che il nostro Capannone possa
essere ricostruito. Un grazie con il cuore a tutti coloro che con le loro
donazioni hanno reso possibile tutto questo.
Avendita , 13.01.2018

La comunita’di Avendita